arresto carabinieri bastia-2PERUGIA Non si è mai rassegnato alla fine della sua storia d’amore dalla quale era nata una bambina. E così dopo minacce e tentativi di tornare sotto lo stesso tetto, ha completamente perso la ragione – complice anche l’alcol – distruggendo il negozio della sua ex: “Afro Pride” in via Angeloni. In manette è finito uno straniero che non solo è stato denunciato per stalking ma anche per il reato di rapina. Infatti, secondo i carabinieri, lo stesso straniero, sempre per ripicca per via della fine della storia, insieme ad altri due complici a volto coperto aveva rapinato il negozio dell’ex un paio di giorni prima. I militari, dopo essere intervenuti in soccorso della titolare di Afro Pride, hanno fermato l’uomo in via Sicilia ingaggiando un piccolo inseguimento a piedi. 

ALTRO ARRESTO – Sempre i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile  della Compagnia di Perugia, nella serata di  ieri, 28 marzo , nel corso di normale servizio perlustrativo di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, R.L.M., cittadino libico, classe 1993, resosi responsabile del reato di false attestazioni a pubblico ufficiale. Infatti, controllato nella località perugina di Case Bruciate, al fine di nascondere la sua vera identità in quanto gravato da numerosi pregiudizi di polizia, ha fornito ai militari delle false generalità

PerugiaToday

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.