Tutto pronto per le nozze fra Peugeot Citroën e Opel. Un matrimonio destinato a creare il secondo gruppo automobilistico europeo alle spalle di Volkswagen e a dare un pesante scossone agli equilibri del settore nel Vecchio Continente. A Parigi la casa francese dovrebbe ufficializzare l’accordo raggiunto con General Motor, a cui Opel fa capo. Dall’unione Psa-Opel nascerà un colosso da 4,3 mln di veicoli, di cui 3 mln in Europa, con 2 mld di utile.

Per Psa il 2016 è stato il terzo anno di crescita consecutivo. Dati positivi che hanno consentito al management di convincere i principali azionisti del gruppo – la famiglia Peugeot, il cinese Dongfeng ma anche lo Stato – dell’opportunità del matrimonio. Psa punta ormai a un margine operativo superiore al 4,5% nel biennio 2016-2018, contro il 4% precedente.

Lo scorso anno, Gm ha venduto 1,1 milioni di veicoli per un fatturato di 16 miliardi di euro e una perdita di 257 milioni, ma dal 2000 le sue attività in Europa segnano perdite superiori ai 15 miliardi. Le nozze tra Peugeot e Opel crea fibrillazione nel settore auto a livello mondiale, praticamente alla vigilia del Salone di Ginevra. Così quest’anno più che mai il risiko delle alleanze, e in particolare l’ipotesi di fusione tra Gm e Fca da oltre un anno caldeggiata da Sergio Marchionne e sempre bocciata da Mary Barra, serpeggerà fra gli stand della kermesse ginevrina.

Il colosso di Detroit senza Opel eliminerà una fonte di perdite e sarebbe un partner ancora più adatto perché si ridurrebbero le sovrapposizioni in Europa e quindi il rischio di tagli. Per Gm un accordo significherebbe il mantenimento di un presidio in Europa, dove Fca continua a crescere. Proprio Opel, che a Ginevra potrebbe dunque già essere entrata nell’orbita francese, al salone punterà i riflettori sul Suv CrossLand X, primo frutto proprio della già attiva cooperazione industriale con Psa. Mentre quest’ultima presenterà il Peugeot 5008 da 7 posti, il concept Citroen C-Aircross e il Suv premium DS7 Crossback.

TGCom24

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.