++ Piemonte: C.Stato boccia ricorso Cota, si torna a voto ++TORINO Il Tar del Piemonte ha accolto il ricorso del Movimento 5 Stelle, che aveva chiesto un giudizio di ottemperanza sulla nullità delle elezioni del 2010. I giudici amministrativi intimano la convocazione delle elezioni entro 7 giorni dalla notifica della sentenza.

In caso di inadempimento, il Tar ha nominato come commissario ad acta per indire le elezioni – che dovranno svolgersi con le europee del 25 maggio – il prefetto di Torino, Paola Basilone. Il giudizio di ottemperanza era stato chiesto dal capogruppo dei grillini in Regione Piemonte, Davide Bono. “Siamo stati costretti – aveva sostenuto – perché il non più presidente Cota non intende affatto indire le nuove elezioni per il 25 maggio, nonostante le sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, e continua a legiferare e a far adottare delibere di Giunta anche in materie prive del requisito dell’urgenza”. A sostegno del ricorso si era costituita anche l’ex presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso. Sulla vicenda restano però ancora pendenti due ricorsi: quello di Fratelli d’Italia al Consiglio di Stato, che sarà discusso il 18 marzo, e quello del governatore Cota in Cassazione.

“E’ un fatto di una gravità inaudita. Aspetto di leggere una comunicazione in forma ufficiale, non avendola ancora ricevuta, e poi commenterò”. Così il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, sul giudizio di ottemperanza del Tar piemontese.

Ansa

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.