gdf sanremoASSISI I finanzieri della Tenenza di Assisi, hanno scoperto che un professionista del comprensorio operante nel campo delle attività tecniche aveva presentato per gli anni 2008, 2009, 2010 e 2011 le dichiarazioni annuali dichiarando la cifra simbolica di un euro.
I volumi di affari, invece, in base alle verifiche, sarebbero stati ben superiori: le fiamme gialle hanno accertato compensi non dichiarati per oltre 200mila euro, una base imponibile Irap sottratta al fisco per oltre 200mila euro, oltre all’Iva relativa e all’Iva dovuta per oltre 40mila euro.
Secondo i finanzieri, dunque, il professionista in questione rientrerebbe nella categoria degli “evasori paratotali”, cioè i soggetti di imposta che occultano al fisco più del 50% dei proventi della propria attività.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.