prati--180x140Gravissimo episodio di sangue, lunedì mattina, all’interno del municipio di Cardano al Campo, centro di 14mila abitanti in provincia di Varese: il sindaco Laura Prati, 48 anni, del Pd, è stata ferita gravemente all’addome con tre colpi di pistola sparati da un vigile urbano, Giuseooe Daniele Pegoraro, di 61 anni; ferito in maniera più lieve alla testa anche il vicesindaco Costantino Iametti, che era in ufficio assieme al primo cittadino.

 

PROCESSO PER TRUFFA – Secondo una prima ricostruzione il vigile, che tempo fa aveva subito un processo per truffa e che era stato sospeso dal servizio – a prendere il provvedimento, lo scorso 4 giugno, la commissione disciplinare del Comune – è entrato nell’ufficio di Laura Prati e le ha sparato tre colpi all’addome, poi ha puntato l’arma contro Iametti che è stato ferito al braccio e al volto. «Ora ho regalato i conti», avrebbe mormorato prima di darsi alla fuga.

IL BLITZ NELL’UFFICIO DELLA CGIL – Dopo essersi allontanato dal municipio, l’uomo si è diretto verso la piazza di Cardano al Campo dove, per farsi largo tra la gente, ha sparato in aria, per fortuna senza ferire nessuno. Da qui, è entrato nell’ufficio della Cgil: ha imbracciato un fucile a canne mozze e ha minacciato i presenti scandendo un ultimatum da brivido: «Fuori tutti». Per creare maggiore scompiglio e far perdere le sue tracce, ha anche lanciato una molotov. Il vigile è stato poi catturato nei pressi di Gallarate, vicino alla famosa discotesca Nautilus.

IL SINDACO IN OSPEDALE – Laura Prati è stata portata d’urgenza all’ospedale di Gallarate, dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico all’addome. È grave ma non in pericolo di vita, dicono fonti sanitarie. La donna era stata eletta un anno fa alla guida del omune, subentrando a Mario Aspesi, nominato pochi giorni fa consigliere di amministrazione di Sea. Alla sparatoria hanno assistito numerosi testimoni che sono stati fatti uscire dal municipio dal vigile prima che questi compisse il suo piano.

Corriere.it

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.