palazzo-Bazzani-prov-TRTERNI Problemi a palazzo Bazzani, sarebbero giorni di tensione ed ansia in attesa che le ispettrici inviate dalla ragioneria dello stato  e che stanno passando al setaccio i conti dell’ente redigano il loro rendiconto. Intanto il vicepresidente con delega al bilancio starebbe gestendo con la Regione le deleghe per monetizzarle e far fronte ai consistenti tagli a cui si è dovuto far fronte in questi ultimi tempi. Ma dice il presidente Polli che se il riscontro sarà negativo non rimarrà che aprire la procedura di dissesto dell’ente, il bilancio no si potrà chiudere e si andrà verso il commissariamento con tutte le conseguenze. L’entità del buco  sarebbe di circa 2 milioni di euro e sarebbe dovuta, dicono, a minor trasferimenti dalla Regione e dallo Stato. Negli ultimi tre anni ci sarebbe stato il 64% in meno di trasferimenti regionali e il 45% di quelli statali. La Cgil ha lanciato l’allarme nei giorni scorsi, sul piede di guerra anche la Uil, mentre è attesa per lunedì l’assemblea dei dipendenti.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.