redditometro12-300x150ROMA – Redditometro a caccia di minorenni: come pagano l’affitto? 2 mln i baby-evasori. Lo strumento acchiappa-evasori fiscali, il nuovo Redditometro, ha bisogno come minimo di un altro collaudo. Il Garante della Privacy lo ha fermato ai box e le prime 35 mila lettere, che si ritenevano già affrancate, dovranno aspettare per essere spedite. Anche perché la strada sembra fattasi parecchio in salita: lo afferma Panorama nel numero in edicola oggi spiegando che l’esame del Garante, necessario per dare il via libera allo strumento di accertamento sintetico, starebbe mettendo in luce alcune magagne al limite dell’incredibile.

Il sistema messo a punto dall’Agenzia delle entrate, ad esempio, segnalerebbe come ‘incongrui’ circa 2 milioni di minorenni, colpevoli solo di non dichiarare il reddito necessario a pagare l’affitto. L’Agenzia, infatti, considera un “fitto predefinito” di 700 euro medi per chiunque non sia proprietario di casa o non sia titolare di un contratto di affitto, dunque anche i ragazzi. Perfino sul numero di famiglie esistenti in Italia ci sarebbero scostamenti importanti rispetto ai dati dell’Istat: quasi il doppio dei 25 milioni reali. E le famose 35.000 lettere che i contribuenti italiani attendono con trepidazione per capire se sono finiti nel mirino del fisco? Se si basano sul nuovo redditometro – conclude Panorama – non possono neppure partire.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.