massaggio_cardiaco_e_defibrillazione__salvato_al_parcheggio_dell_ospedaleREGGIO CALABRIA – Aborti procurati colposamente, bimbi resi invalidi da manovre sbagliate o affrettate, partorienti ferite o maltrattate, interventi mal riusciti coperti da cartelle cliniche false, confezionate allo scopo. È lo scenario drammatico che emerge dall’inchiesta ‘Mala Sanitas’ della procura di Reggio Calabria, avviata su una serie di denunce per la morte di due neonati, per casi di lesioni procurate a bimbi e per maltrattamenti ai danni delle partorienti. “Una situazione veramente scandalosa”, definisce il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin quanto accaduto nel presidio ospedaliero “Bianchi-Melacrino-Morelli”, gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria, la principale azienda sanitaria del capoluogo reggino.

estratto da Repubblica articolo completo al sito

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.