riccardo menentiPERUGIA “Ha reso la sua versione sulle accuse”. Così i difensori di Riccardo Menenti riferiscono dell’interrogatorio che si è svolto stamani in carcere con il pm Antonella Duchini. Un passaggio sollecitato dallo stesso cinquantaquattrenne, arrestato insieme al figlio Valerio con l’accusa di aver ucciso Alessandro Polizzi e ferito Julia Tosti. Il faccia a faccia col pm è durato circa due ore. Il collegio difensivo, composto dagli avvocati Luca Patalini, Massimo Krogh, Alessia Papi e Nicoletta Piergentili, è uscito dalla casa circondariale di Capanne alle 12.10. I legali non sono entrati nei dettagli, sostenendo che “le dichiarazioni rese da Riccardo Menenti restano oggetto di indagini”. Insomma, niente è trapelato in merito a eventuali ammissioni o cambiamenti nel racconto reso dall’uomo a proposito della notte tra il 25 e il 26 marzo, quando si è verificato l’omicidio in via Ricci. L’avvocato Patalini, rispondendo alle domande dei cronisti, ha ribadito che sia Riccardo sia Valerio Menenti “sono provati, stanchi per il prolungarsi della detenzione ma restano sereni”.

VIDEO: I legali di Menenti al termine dell’interrogatorio

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.