picchiataPERUGIA Lite in famiglia a Perugia nella serata di giovedì; la polizia è intervenuta su richiesta di una ragazza, una 19enne romena, che all’arrivo degli agenti, piangendo e tamponandosi con una maglietta sporca di sangue il labbro inferiore, ha raccontato di essere stata poco prima colpita con un pugno in bocca dal marito della propria madre. La ragazza, oltre a riferire che l’uomo era ubriaco e che prima di colpire lei aveva picchiato anche la madre, ha spiegato che l’uomo non era nuovo a questi episodi. In casa c’era anche la donna, che ha raccontato che il marito era rientrato nel tardo pomeriggio in casa ubriaco e aveva iniziato ad aggredirla verbalmente, poi aveva spinto a terra il figlio di 4 anni. La donna dopo aver verificato che il bambino non presentava ferite e dopo averlo consolato, sarebbe poi andatata in bagno, dove l’uomo l’aveva colpita con un pugno alla schiena. Spaventata per quanto stava accadendo, la donna ha chiamato quindi la propria figlia, avuta da una precedente relazione con un altro uomo, che rincasata dopo pochi minuti è stata anch’essa fatta ha subìto prima minacce e poi un colpo al volto. L’uomo in questione, che al momento dell’intervento stava sul portone d’ingresso, è styato identificato ma non ha dato spiegazioni sui fatti accaduti. Il romeno è stato accompagnato in Questura e a tarda notte, dopo una denuncia per lesioni e maltrattamenti in famiglia, accompagnato in un albergo per tutelare l’incolumità delle donne.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.