cardetoTERNI Questa mattina il dirigente alla manutenzione del verde ha firmato l’autorizzazione per dar luogo alla messa in sicurezza del verde presente nell’area del parco di Cardeto in via di riqualificazione grazie all’affidamento alla gestione privata. L’atto del dirigente ha visto un approfondito percorso di partecipazione con le associazioni ambientalistiche in particolare quelle nate per una migliore tutela degli alberi cittadini. Con il benestare dell’Amministrazione Comunale la ditta che ha visto aggiudicarsi l’appolto di concessione, costruzione e gestione, potrà eliminare 33 alberi che denotano gravi gravi problemi strutturali e che non rispondono alle condizioni minime di sicurezza. Di questi ben 21, i cipressi della Arizona, sono oltrettutto fuori contesto botanico rispetto alla vegetazione autoctona e del parco in particolare. A fronte del taglio delle 33 piante pericolanti, la ditta dovra farsi carico della piantumazione di 45 esemplari con una tipologia prevista nell’apposita tabella regionale per le specie meditteranee.

“A questo punto – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Silvano Ricci –  ci sono tutte le condizioni affinché la ditta possa riprendere i lavori ed andare avanti con il progetto a suo tempo presentato in fase di gara. Stiamo anche valutando, per venire incontro alle richieste avanzate da alcuni residenti del quartiere, la possibilità di una apertura parziale del parco. Ogni decisione finale, comunque, è rimandata ad una scrupolosa valutazione di tutti gli aspetti e le normative inerenti la sicurezza del cantiere che avrà la durata di un anno”.

Ufficio Stampa Comune di Terni

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.