cellulareCITTA’ DI CASTELLO Intestava le schede telefoniche a vecchi clienti o a persone inesistenti. Poi le rivedeva a spacciatori e ladri. Un trucco “semplice”, alla fine, ma ottimo per mandare fuori strada le intercettazioni delle forze dell’ordine. Ma il gioco di prestigio dura poco e un commerciante di Perugia, titolare di un negozio di telefonia, finisce denunciato dai carabinieri di Città di Castello.

Le indagini I militari, nel corso di indagini sul traffico di stupefacenti, individuano  alcuni spacciatori, operanti principalmente su Perugia. I pusher, accertano gli uomini dell’Arma, usano cellulari intestati ad altre persone. Così i carabinieri concentrano la loro attenzione sul rivenditore di Perugia, perché dal suon negozio risultano intestate anche alcune utenze ritenute in uso a una banda di ladri che in passato avevano commesso dei furti in abitazione in Alto Tevere.

Controlli e perquisizioni I militari, grazie agli accertamenti e alle perquisizioni , accertano che l’uomo utilizza i dati personali di decine di vecchi clienti per intestare a loro numerosissime schede telefoniche ricaricabili, che venivano poi vendute a criminali gravitanti in Umbria. In molti casi è stato anche scoperto che le schede telefoniche venivano intestate anche a persone inesistenti, con dati personali di fantasia.

Revoca delle autorizzazioni Il commerciante, un italiano di 45 anni, dovrà rispondere di falso nonché di numerose irregolarità nella gestione dei contratti di attivazione di schede telefoniche. I carabinieri, “considerata la condotta tenuta dall’uomo, particolarmente grave poiché ha di fatto agevolato la commissione di numerosi e gravi reati”, hanno già proposto all’Autorità Giudiziaria di richiedere a tutte le società di telefonia, così come prevede la normativa in materia, la revoca delle autorizzazioni alla vendita dei loro prodotti e servizi.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.