treno2ROMA – Il capotreno ha chiesto il biglietto e due viaggiatori, che ne erano sprovvisti, lo hanno prima scaraventato giù dal vagone e poi preso a calci e pugni. L’episodio accade il 22 agosto sul treno regionale che collega Frosinone a Roma, intorno alle ore 11 ed ha come teatro la stazione di Colle Mattia. Il capostazione in servizio è intervenuto in soccorso e gli aggressori si sono dati alla fuga.

Il capotreno è stato soccorso e un’ambulanza lo ha trasportato al pronto soccorso di Frascati, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di 5 giorni per contusioni e tumefazioni sul viso e diverse altre parti del corpo. Gli aggressori, fermati dai Carabinieri di Tor Vergata, sono stati poi identificati e denunciati dal personale di Ferrovie dello Stato.

Gli altri viaggiatori hanno proseguito il viaggio in direzione di Roma con il convoglio successivo. Ritardi anche per 4 regionali. Il Gruppo FS in una nota “condanna qualsiasi forma di violenza e rammenta inoltre che ai sensi della normativa vigente il personale ferroviario in servizio è qualificato come Pubblico Ufficiale”, e ricorda che “ogni forma di violenza, minaccia o resistenza nei confronti degli addetti al servizio a bordo treno, compreso il rifiuto di dare le proprie generalità, costituisce un reato punibile dalla legge”.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.