san-valentinoKOBE In Giappone, a Kobe, una piazza sarà dedicata a San Valentino, il 2 maggio ci svolgerà l’inaugurazione dello spazio dedicato agli innamorati. Già presente un piccolo museo dedicato alla Città di Terni e a San Valentino.  La piazza sarà inaugurata alla presenza del sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo che a proprio spese, dal 1° maggio,  sarà in Giappone per inaugurare la piazza nel quartiere di Mikage di Kobe e per rinsaldare i legami di amicizia tra le due città.  Insieme al sindaco il responsabile dell’Ufficio Turismo. Il 2 maggio, alle 16,  ci sarà la cerimonia di inaugurazione della piazza dedicata a San Valentino, l’idea di realizzare una piazza risale alla metà degli anni ’90, ma viene interrotta a causa del Great Hanshin Earthquake, il pesante terremoto che ha colpito la città di Kobe, nel 1995. Ripresa successivamente alla stipula del Patto di Amicizia del 14 febbraio 2006, trova nel presidente del Consiglio Comunale di Kobe Yoshihiko Yasui un concreto sostenitore. L’idea prevede la realizzazione nelle immediate adiacenze della stazione di Mikage di una piazzetta dedicata a San Valentino, altamente simbolica e rievocativa,  in modo che la piazzetta diventi una metà per gli innamorati e la gioventù di Kobe.  Il progetto ha visto la realizzazione di un emiciclo, tipo anfiteatro romano, con piastrelle a forma di rosa, (idea presa simbolicamente dal portale della Basilica di San Valentino), con una sagoma della Basilica, preceduta nella parte antistante da una piccola stele, con dei fori a forma di cuore, laddove, gli innamorati possano, prendersi per mano, inserendola, per poi lasciarsi immortalare in una foto. Non viene trascurato il dettaglio esperienziale ed emotivo. Sulla miniatura della Basilica le due immagini, un relativa alla Basilica di San Valentino, e l’altra agli innamorati per eccellenza, Sabino e Serapia. Un messaggio beneaugurante in lingua italiana con traduzione in Giapponese, del Sindaco di Terni, completa il piccolo monumento con l’ufficialità dando il copyright di autenticità storico geografica. Sarà invece, premura della Morozoff Ltd, la grande fabbrica di cioccolato che ha una linea dedicata al Santo dell’amore, di realizzare una fermata autobus stilizzata, nelle immediate vicinanze della piazzetta. Terminata la cerimonia dell’inaugurazione il sindaco Di Girolamo e il sindaco Yada e il Presidente del Consiglio, prenderanno parte alla Parata Danjiri. Il giorno successivo sarà tutto dedicato alla visita della Morozoff, al suo quartiere generale, agli stabilimenti di produzione del cioccolato e al centro di formazione e addestramento del personale, dove verrà fatto visitare al Sindaco il piccolo museo dedicato alla Città di Terni e a San Valentino. Durante il corso delle riunioni verrà presentato da Di Girolamo, l’idea  della realizzazione di un giardino Zen a Terni, in zona San Valentino, con la realizzazione di quattro aree sacre, Acqua, Aria, Fuoco e Terra, delimitate da tre Torji in acciaio, (portali giapponesi che danno accesso all’area sacra), che conducono ad un piccolo laghetto, di colore rosso, sovrastato da una scultura di San Valentino. L’idea è quella di addivenire ad una condivisione del progetto con gli architetti del comune di Kobe, che è riconosciuta come Città del design  Unesco. “Siamo onorati – dichiara il sindaco Leopoldo Di Girolamo –  della considerazione che Kobe nutre per Terni e per San Valentino. Il piccolo ma delizioso giardino dedicato al santo patrono è un gesto di grande attenzione. Partecipo con slancio a questi tre giorni spesi per rafforzare i legami e gli scambi con Kobe in una prospettiva di collaborazione che rendono questa relazione interessante dal punto di vista della internazionalizzazione di Terni e della valorizzazione territoriale, anche dal punto di vista turistico. I colloqui e lo scambio di idee e di conoscenza contribuiranno a porre le basi per ulteriori sviluppi della relazione di amicizia”

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.