truffa3BASTIA UMBRA Volevano intascarsi quasi 600mila euro da due polizze sulla vita. E per farlo si sono finti morti, deceduti in un incidente stradale. Un piano organizzato nel dettaglio, dove tutto sembrava filare liscio. Le testimonianze, le foto dell’impatto: tutto rigorosamente falso.A rafforzare la macchinosità del piano una location lontana migliaia di chilometri, in India, loro paese natale. E invece no.  Qualcosa non ha funzionato. La sezione di polizia giudiziaria della stradale guidata dal sostituto commissario Giuliano Bellucci ha indagato per tentata truffa aggravata in concorso cinque indiani, quattro uomini e una donna, ritenuti gli autori del sofisticato raggiro ai danni di una compagnia assicurativa con filiale a Bastia Umbra.

Notizia integrale nel Corriere dell’Umbria del 6 settembre

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.