TERNI – Un giro di foto sexy di ragazzine minorenni, in pose inequivocabili, è stato scoperto dai carabinieri della stazione di Acquasparta, diretti dal comandante Domenico Bellacicco, al termine di lunghe e laboriose indagini. Una vicenda che ha sconvolto il piccolo borgo dove risiedono sia le vittime che i loro presunti persecutori. Anche in quest’ultimo caso si tratta di minorenni, 6 per l’esattezza e tutti denunciati a vario titolo per divulgazione di materiale pedopornografico e diffamazione aggravata. In alcuni casi si trattava di foto hot inviate come prova d’amore da ex fidanzatine. Le immagini venivano condivise sugli smartphone da molte persone su WhatsApp. Un gioco, dalle conseguenze devastanti, che adesso i 6 ragazzi tra i 14 e i 16 anni, rischiano di pagare caro. I genitori delle vittime, dopo lo sgomento iniziale, hanno aiutato le figlie a denunciare l’accaduto e adesso la giustizia sta facendo il suo corso.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.