cofferatiROMA – “Io non vedo pericoli di rottura del Pd, di scissione. Vedo la possibilità dell’esaurimento, dell’evaporazione“. Sergio Cofferati, ex leader della Cgil ed eurodeputato del Pd, lo ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera. Secondo Cofferati anche il sostegno delle piazze a Matteo Renzi è frutto di “poteri di suggestione e non a fatti concreti”.

L’ex leader della Cgil ha detto al Corriere della Sera:

“Il Pd potrà rappresentare tutte le culture che contiene solo se resterà nella sinistra riformista e nella famiglia socialista europea. Altrimenti sarà difficile per chiunque tenerlo assieme, conflitti e tensioni diventerebbero troppo acuti. Io non vedo pericoli di rottura del Pd, di scissione. Vedo la possibilità dell’esaurimento, dell’evaporazione”.

Parlando di Matteo Renzi e del sostegno ricevuto, Cofferati spiega che

“è legato a poteri di suggestione non a fatti concreti. Si condivide un’idea di cambiamento non ben definito, però non c’è una proposta politica specifica. Non è chiaro il modello di partito di Renzi, l’asse della sua politica economica, i risvolti sociali”.

L’alternativa alle varie correnti del Pd non può comunque essere il partito personale, spiega Cofferati:

“L’alternativa alle correnti non è per forza il partito personale. Non credo che Renzi punti al partito personale, ma se non definisce meglio il merito del suo progetto, alimenta il rischio di andare in quella direzione”.

Cofferati parla infine di “problemi irrisolti” tra Renzi e il premier Enrico Letta:

“Se il governo va avanti e Renzi diventa segretario del Pd, potrebbe avere la tentazione di accelerare per un nuovo esecutivo sotto la sua guida. Se ci fosse la crisi, Letta potrebbe ricandidarsi a Palazzo Chigi ed entrare in conflitto con Renzi. È fondamentale che sia fatta subito chiarezza su identità o separazione fra segretario del partito e premier”.

Se l’esito del congresso ”non va mai dato per scontato”, conclude Cofferati

“ho la sensazione che possa arrivare rapida una crisi di governo. E in quel caso non ci sarebbe alcun congresso”.

 

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.