kabobo2MILANO – Alla fine Daniele Carella non ce l’ha fatta. E’ stata dichiarata poco prima delle 11 di lunedì lamorte cerebrale del ragazzo di 21 anni ricoverato all’ospedale di Niguarda, aggredito a picconate quel folle sabato mattina a Milano, da Mada Kabobo, il ghanese irregolare che ha ucciso un altro uomo e ferito tre persone. Ora si attenderanno 6 ore per dichiarare il decesso.

Carella era uscito dalla sala operatoria dopo le 21 di sabato sera. Lunghe ore di un intervento disperato, poi il ricovero nel reparto di neuro-rianimazione.

È stata l’ultima vittima della follia omicida di Mada Kabobo, 31 anni, il ghanese che all’alba di sabato si è scagliato con una furia cieca contro chiunque incontrasse sul suo cammino, nelle strade semideserte del quartiere Niguarda. Daniele, in piedi sul marciapiede mentre aspettava il padre, che stava consegnando i giornali in un palazzo, è stato assalito alle spalle e non è riuscito a difendersi, né a scappare.

Kabobo, pochi minuti prima, aveva già attaccatoErmanno Masini, 64 anni (ancora in coma) e uccisoAlessandro Carolè, 40 anni. Daniele è stato colpito quattro volte: alla testa, al fianco, al torace e alla spalla. Le sue condizioni erano apparse da subito gravissime.

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.