siria_bombardamenti_lp1-300x199DAMASCO – Saranno i terroristi siriani a colpire l’Europa e gli Usa con il gas. Loro, quelli che l’Occidente in qualche modo aiuta con l’intervento contro Assad, e non i militari del regime.
E’ quello che dice il vice ministro degli esteri siriano Faisal Maqdad. Il ministro ha detto che Londra e Parigi hanno aiutato ”i terroristi” ad usare le armi chimiche in Siria e che gli stessi gruppi le useranno presto contro l’Europa.

Non solo. Le armi chimiche che il 21 agosto hanno ucciso civili? Le ha usate l’opposizione, continua a dire al Miqdad, precisando che un rapporto completo è stato già inviato alle Nazioni Unite. Le autorità siriane, che non controllano militarmente i territori che si dice siano stati colpiti, hanno compiuto un’inchiesta parallela a quella degli ispettori Onu presenti nel Paese. Miqdad ha affermato: “Abbiamo sottomesso all’Onu tutte le prove e i documenti che mostrano che a usare armi chimiche è stata l’opposizione e non lo Stato”. Nel presunto attacco chimico il 21 agosto scorso sono morte, secondo attivisti e medici, più di mille persone. Il regime non ha mai reso noto alcun bilancio né ha mai fornito le generalità delle vittime.

Nel disperato tentativo di fermare, o nella rassegnazione che non c’è più niente da fare, il regime siriano avverte Usa e Europa di un doppio “tragico errore” nel bombardare la Siria e questo può far parte della propaganda. Tragico errore nel senso poi di aiutare coloro che avrebbero usato il gas nei sobborghi di Damasco e che domani lo useranno a Parigi, a Londra, o a San Francisco. Chi? Al Nusra, cioè Al Qaeda, cioè i terroristi che l’aviazione Usa starebbe andando ad aiutare.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.