san giacomoSPOLETO Crollo della chiesa di San Giacomo, rinviate a giudizio sei persone ritenute responsabili del cedimento dell’edificio di culto, avvenuto il 23 novembre del 2010. Si tratta dei progettisti strutturali degli interventi di consolidamento e restauro, i direttori responsabili dei lavori, il coordinatore per la sicurezza e il legale rappresentante della ditta appaltatrice. Stralciata invece la posizione del settimo indagato, un collaudatore.
Il gup Augusto Fornaci, a termine della lunga camera di consiglio, ha deciso di non dover precedere nei confronti di quest’ultimo perché il fatto non sussiste.
Il processo davanti al collegio penale del tribunale di Spoleto, sia aprirà, tra circa un anno, il 9 ottobre del 2014. Le accuse che vengono mosse ai sei imputati, sono disastro colposo e altre violazioni in materia di appalti, edilizia e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Notizia integrale nel Corriere dell’Umbria del 24 settembre

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.