A NARNI – I carabinieri, grazie ad una serie di servizi di appostamento ed osservazione, sono riusciti a identificare un 29enne narnese disoccupato che – secondo l’accusa – aveva allestito nella propria abitazione un piccolo deposito di stupefacenti destinato alla vendita al dettaglio ai giovani del posto. Il blitz dei militari della stazione di Narni, scattato nella prima mattinata di mercoledì 20 settembre, ha consentito di sequestrare a casa del ragazzo un piccolo “bazar” della droga con oltre 300 grammi di sostanze stupefacenti, ossia 150 di marjuana, un panetto di hashish da un etto e qualche dose di cocaina. Sul posto i carabinieri hanno trovato anche tutto l’occorrente per la “catena di montaggio” dello spaccio: sostanza da taglio, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Il giovane, tratto in arresto per la flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida con il rito direttissimo.

Corriere dell’Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.