ombrello_incriminatoTERNI Ora c’è una data: il 17 giugno. Proprio in quel preciso giorno, infatti, presso la direzione centrale della Scientifica di Roma, si svolgerà la perizia sull’ombrello che, secondo la procura, sarebbe stato utilizzato per colpire alla testa il sindaco Di Girolamo nel corso degli scontri alla stazione durante il corteo dell’Ast (indagato un operaio di Narni). L’indagine, quindi, entra nel vivo. Nonostante il primo cittadino sia sempre rimasto sulla sua posizione: la ferita è stata procurata da una manganellata. Si procede quindi tra perizie contrapposte, video e altre prove destinate ad arricchire i faldoni di accusa e difesa. Attraverso l’esame si cercheranno di individuare le tracce biologiche e quindi i Dna presenti sul manico dell’ombrello stesso ‘incriminato’.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.