Blitz alla stazione: denunciato ternano con 2 coltelli, espulse due Rom

carabinieri narniNARNI – Denuncia per un pregiudicato ternano trovato in possesso di due coltelli e foglio di via obbligatorio per due donne Rom: è questo il bilancio dell’attività svolta ieri sera (25 settembre) dai carabinieri della caserma di Narni Scalo, nei pressi della stazione ferroviaria e finalizzata al contrasto dei reati contro il patrimonio. read more

Palazzo spada risponde alla polemica sull’ affitto dei locali del Comune: polverone strumentale

libero-paci-vice-sindaco-terniTERNI “Polveroni strumentali”, così ha liquidato, l’assessore al bilancio Paci, la polemica nata in questi giorni in merito agli “irrisori” canoni d’affitto dei locali commerciali di proprietà del Comune, i cui dati  vengono pubblicati ogni anno allegati al bilancio e quindi resi pubblici. read more

Olli Rehn: “Abolizione Imu preoccupa: se sforate deficit, procedura si riapre”

olli-rehn-300x196ROMA – L’Europa è preoccupata e allarmata dalla recente abolizione dell’Imu. Sottinteso, e il governo ne è consapevole, che se il nostro Paese sforasse il tetto del deficit, si riaprirebbe una procedura per disavanzo eccessivo. E’ quello che ha detto il commissario agli affari economici Olli Rehn in un’audizione al Senato. read more

Gdf individua in Puglia 161 immobili di pregio ”fantasma”

pugliaBARI Primo bilancio dell’Operazione “Enchanted garden” condotta dai Finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, finalizzata all’individuazione ed al monitoraggio, sull’intero territorio pugliese, di immobili – e relative pertinenze – di particolare pregio. read more

Kodak avvia la ristrutturazione: potrà uscire dalla bancarotta dal 3 settembre

kodakNEW YORK – A partire dal 3 settembre la Kodak potrebbe essere uscita dalla bancarotta. La società ha avviato la ristrutturazione:  l’ex colosso dell’industria fotografica emergerà dal Chapter 11 come una società specializzata nella produzione di tecnologia per la stampa, che non venderà più nulla direttamente ai consumatori. read more

€uro: la grande rapina. Ci costa uno stipendio l’anno.

euro4-300x200Non è facile dipanare l’intreccio perverso degli effetti dell’unione monetaria europea e della crisi internazionale. Di sicuro il combinato disposto (e il numero di chi sostiene che i due fattori non siano affatto slegati si ingrossa giorno dopo giorno) ha fatto precipitare il nostro Paese nella recessione più violenta dal Dopoguerra ad oggi. read more