Siria: Assad ammette: ‘Abbiamo gas’

DAMASCO ESULTA E SFIDA OBAMA, IL MONDO RIDE DEGLI USAWASHINGTON – La Siria possiede armi chimiche, ma e’ decisa a distruggerle. Parola di Bashar al-Assad, che in una nuova intervista a una tv Usa ammette esplicitamente il possesso di arsenali di gas nocivi (pur negando ancora una volta di essere stato lui a farli usare nel mattatoio siriano), conferma l’impegno a ”sbarazzarsene” e puntualizza tuttavia che servirà ”un anno o poco più” a portare a termine l’operazione. read more

Siria: Onu, rifugiati in altri paesi sono 2 milioni

Druze students cross back into Syria for Damascus University”Il conflitto in Siria contiene tutti gli ingredienti per esplodere in una guerra di dimensioni mondiali”. Lo ha detto ieri l’arcivescovo Mario Toso, segretario del dicastero Giustizia e Pace del Vaticano. Assad in una intervista a Le Figaro minaccia l’esplosione di un conflitto regionale e dice ”il Medio Oriente è una polveriera”. read more

Siria. Bombardamenti col gas nervino? «Abito a 500 metri» dal luogo degli attacchi e «non ho sentito niente»

Siria: strage alle porte di Damasco, denunciato uso gas nervinoDAMASCO L’esercito siriano ha usato il gas nervino sui ribelli a Damasco? «Abito a cinquecento metri dal luogo dove si sarebbero verificati gli attacchi chimici, ma io e tutti gli altri, nel quartiere, non abbiamo sentito niente». Lo dice a tempi.it, Samaan, cattolico siriano che vive a Damasco con la sua famiglia. Samaan traduce dall’italiano all’arabo per la Chiesa i libri su don Bosco e prima dello scoppio della guerra civile faceva la guida turistica per gli italiani che volevano visitare i luoghi storici della cristianità in Siria. read more

Sull’ orlo di un conflitto. Usa-Gb: “Attacco in Siria entro dieci giorni”. Russia: “Conseguenze gravissime”

morti siriaROMA – Entro 48 ore la Gran Bretagna e gli Stati Uniti potrebbero decidere di attaccare la Siria entro dieci giorni. A spiegarlo sono due giornalisti inglesi del Daily Mail e del Daily Telegraph, i quali sostengono che dopo una lunga telefonata tra David Cameron e Barack Obama un attacco in Siria diventa sempre più probabile. read more