Molfetta. Branco violenta e minaccia di morte ragazzina di 14 anni: 4 arrestati

Stupro-570x427BARI – “Il branco ha stuprato in varie e ripetute circostanze una ragazzina di 14 anni”. Questa l’accusa con cui 4 dei 10 ragazzi del branco sono stati arrestati a Molfetta, in provincia di Bari, il 25 novembre. Tre dei ragazzi del branco, ritenuti responsabili delle violenze, sono minorenni. Gli altri invece sono giovani tra i 18 e i 24 anni. read more

Ancora al telefono, Ora con vittima stupro Alejandra Pereyra, 44 anni, vittima di una violenza da parte di un poliziotto

papa bergoglio2CITTA’ DEL VATICANO – “Quando ho sentito la voce del Papa al telefono mi è sembrato di essere stata toccata dalla mano di Dio”: così una donna argentina, Alejandra Pereyra, di 44 anni, vittima di uno stupro da parte di un poliziotto, ha definito la conversazione di quasi 30 minuti avuta domenica scorsa, 25 agosto, con Papa Francesco. read more

“Mollatela con 20 negri…” Gli insulti del vendoliano alla consigliera leghista

Angelo Romano Garbin e Dolores Valandro-2Quando il leghista, anzi “la”, è la vittima. Più di una volta sulle pagine dei giornali sono finite le sparate di dubbio gusto degli esponenti del Carroccio, l’ultima in ordine di tempo è stata quella di Calderoli sulla Kyenge, ma questa volta il leghista è la vittima. “Mollate la Valandro con venti negri”. A scriverlo, sul suo profilo di read more

Moldava denuncia stupro, l’uomo ricercato si presenta in caserma

carbinieri_giorno_caserma_pgPERUGIA Si è presentato insieme al suo avvocato l’uomo ricercato dai carabinieri dopo che una moldava sui 30 anni domenica aveva denunciato di essere stata violentata. Si tratta di un rumeno di 28 anni per cui sono stati disposti il fermo di indiziato di delitto e la custodia cautelare in carcere per i reati di violenza sessuale e lesioni. read more

Condannato per i commenti al suo blog: nove mesi per “istigazione a delinquere”

cartellopoliROMA NOVE mesi di carcere per i commenti postati da altri sulla propria pagina di Facebook, dedicata alla lotta al degrado urbano di Roma. Il motivo? “Istigazione a delinquere e apologia di reato”, su denuncia di una società di affissioni. Quella di oggi, del Tribunale di Roma, è la prima sentenza di questo tipo in Italia: finora i gestori di blog e gli utenti Facebook sono stati condannati per reati di diffamazione. read more