no-tav-contestazione-lupi-ansa-300x187TORINO – Ancora un attacco incendiario nel cantiere Tav della Valsusa. Tre betoniere della Imprebeton, azienda impegnata nei lavori della Torino-Lione, sono state date alle fiamme nella notte tra l’8 e il 9 settembre. Il fuoco a Salbertrand, nella sede dell’azienda, si è esteso alla vicina officina. Chiuso per precauzione un tratto dell’autostrada del Frejus. Lo denuncia il senatore Pd Stefano Esposito.

– “Le tre betoniere – riferisce Esposito, vicepresidente della Commissione Trasporti del Senato – erano vicine a una cisterna di gasolio”. Per precauzione, le auto che percorrono la A32 e sono dirette a Torino sono costrette a uscire dall’autostrada al casello di Oulx Ovest e a rientrare a quello di Susa.

L’attentato è avvenuto a poche ore dalla visita del ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, a Torino, dove ha incontrato una delegazione di imprenditori impegnati nei lavori per la realizzazione della nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità Torino-Lione. “Contro i mafiosi No Tav – è la dura presa di posizione di Esposito – non resta che applicare le leggi previste per la mafia”

BLitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.