terremoto1ROMA – Un nuovo terremoto, esattamente dove la terra aveva tremato un anno fa. Terremoto non così forte, ma abbastanza da mettere paura a una popolazione già duramente colpita dalla scossa, ben più forte e dannosa, di 13 mesi fa. Una scossa che fa paura anche per un altro motivo: lo sciame sismico. La scossa principale di magnitudo 5,1 è avvenuta alle 12,30, con epicentro tra Lucca, Massa e La Spezia, a 2 km da Fivizzano (Massa Carrara). La profondità è stata di circa 5 chilometri. I comuni più vicini all’epicentro sono Minucciano (Lucca) e Fivizzano (Massa Carrara). In seguito inLunigiana sono state avvertite altre scosse più leggere. Ma il terremoto è stato avvertito in quasi tutto il Nord: in Emilia, in Lombardia, in Toscana e in Liguria, con persone scese in strada a Milano, Bologna e Firenze. Qualche danno, una persona ferita, questo è quello che racconta la cronaca fino a ora.

La paura è come evolverà: “Si tratta di uno sciame sismico in evoluzione“, ha detto il capo di gabinetto della prefettura di Massa Carrara che si è già attivato per ottenere tende e brandine per coloro che questa notte preferiranno dormire in strada. Qualche danno c’è stato: alcuni edifici sono stati lesionati ma nessuno in modo grave. Lo rende noto la direzione toscana dei vigili del fuoco. Molti gli anziani che hanno chiamato il 118 accusando malori. A La Spezia squadre tecniche del comune stanno effettuando sopralluoghi in tutti gli edifici pubblici, a partire dalle scuole e, in particolare, in quelle dove si stanno effettuando gli esami di maturità.

La scossa principale è stata seguita da un’altra di magnitudo 3,8 avvertita a Giuncugnano, Minucciamo e Casola in Lunigiana. Ma l’Ingv ha specificato che sono state registrate diverse repliche.

art su blitz

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.