Foto auto carabinieri genericaTODI Una storia che ha dell’incredibile scoperta dai Carabinieri di Todi. La moglie organizza la rapina al marito, contatta tre pregiudicati brindisini e li manda al distributore di carburante di Pantalla, frazione del Comune di Todi. Il colpo non va a buon fine per la decisa reazione del marito, dipendente della società che gestisce la pompa di benzina. Poi arrivano gli arresti a Marsciano, ma c’era qualcosa che non aveva convinto i carabinieri, che hanno continuato a indagare. Poi nei giorni scorsi arriva la sorpresa inattesa che stupisce gli stessi investigatori. La mandante della rapina era stata la moglie della vittima, una donna del posto di quaranta anni. Il colpo di scena arriva quando i tre complici vengono arrestati. La donna, anche lei di origini brindisine, dello stesso quartiere Sant’Elia come gli autori del colpo, inizia a minacciare il marito, di abbandonarlo portandosi via i due figli, se non ritratta le sue accuse contro i tre rese ai carabinieri appena dopo la rapina. Addirittura è arrivata a prospettare vendette trasversali fino a mettere a rischio l’incolumità dei figli minori, vendette portate a compimento dai parenti degli arrestati. Ora i magistrati del Tribunale di Spoleto contestano alla donna concorso in tentata rapina, lesioni personali e violenza privata. Reati pesanti con tante aggravanti come il piano portato avanti senza il minimo scrupolo.

UmbriaDomani

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.