treviso-300x177TREVISO – All’ospedale  ”Ca’ Foncello” di Treviso, i pazienti, ma anche dottori e infermieri, subivano strani furti. La polizia ha così dovuto piazzare delle microspie che hanno fatto luce sulle misteriose sparizioni.

Gli agenti hanno così scoperto che a compiere i furti era un’infermiera dell’ospedale che, dopo essere stata beccata con le mani nel sacco, è stata arrestata.

La polizia ha diffuso un video in cui si vede la donna di 45 anni in azione. In tutta calma, l’infermiera rovista in una borsa. Ora è stata accusata di furto continuato ed ora rischia oltre alla denuncia, la perdita del posto di lavoro: la donna ha spiegato agli investigatori che le refurtive venivano utilizzate per giocare ai videopoker.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.