auto-vendesi-4ffe8359b4f16BRESCIA – Si è conclusa all’alba di oggi una vasta operazione della polizia di Brescia che ha portato all’arresto dei componenti di un gruppo criminale dedito a rapine, furti e truffe.
Undici i nomadi italiani di etnia sinti raggiunti da ordinanza di custodia cautelare del Gip del Tribunale di Brescia, su richiesta della Procura; una ventina, invece, le vittime della banda, residenti nelle province di Mantova, Bolzano, Sondrio, Milano, Bologna, Ravenna, Modena, Verona e Venezia. Effettuate perquisizioni in abitazioni e in campi nomadi a Brescia e in provincia, a Rezzato, Corte Franca e Desenzano del Garda. I malviventi sceglievano le proprie vittime tra chi pubblicava su siti web inserzioni per la vendita di auto, camper e roulottes. La banda faceva contattare le vittime da un minorenne, sotto falso nome, che doveva indurle ad accettare gli incontri. Durante le finte trattative, i nomadi riuscivano ad impossessarsi dei mezzi o con l’inganno o con minacce e violenza. Effettuati i passaggi di proprietà dei veicoli in comuni della zona del Garda, i malviventi provvedevano poi alla loro immediata radiazione e trasporto all’estero. Ai proprietari dei mezzi non rimaneva che denunciare l’accaduto alla polizia o ai carabinieri.

L’operazione ‘Garda’ della squadra mobile di Brescia, fa sapere la questura, ha fatto luce su una lunga serie di reati commessi nell’arco di un anno dai malviventi nomadi, tutti nullafacenti e con precedenti a vario titolo per rapina, furti in abitazione e truffe. Le indagini ora continuano per verificare eventuali responsabilità di complici all’estero, in particolare in Francia e in Bulgaria, e per accertare se altre vittime siano incappate nella rete dei nomadi. Nella notte di mercoledì scorso l’inizio del blitz. Impegnati cinquanta agenti della squadra mobile di Brescia, del commissariato di Desenzano del Garda (Brescia) e del Reparto Prevenzione Crimine ‘Lombardia’.

ANSA

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.