201304191645-800-polizia_arrestoPERUGIA La truffa delle patenti false fa otto indagati. Tutti moldavi, residenti a Perugia (uno a Orvieto) che di fatto percorrevano le strade perugine senza aver mai conseguito la patente di guida.
Un pericolo per gli altri automobilisti, oltre che per se stessi.
L’accusa “Con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, contraffaceva una patente di guida moldava (autorizzazione amministrativa) omissis a sé intestata e recante la propria fotografia, nonché la relativa dichiarazione consolare di autenticità e traduzione legalizzata dalla lingua moldova, al fine di ottenere, fraudolentemente, la conversione della patente moldava in equipollente titolo abilitativo italiano, inducendo in errore il funzionario della Motorizzazione civile preposto”. Recita così l’avviso di conclusione delle indagini firmato dal sostituto procuratore Manuela Comodi per otto indagati, tutti moldavi, uomini e donne fra i 45 e i 25 anni, denunciati a piede libero.

Servizio integrale nel Corriere dell’Umbria del 20 giugno

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.