tunisia-300x206TUNISIA – Agenti stuprano turiste: condanna di tre mesi, alle ragazze due. Sorprese ubriache al volante sabato scorso (31 agosto), due turiste sono state fermate da due agenti di Polizia e poi trasferite al locale commissariato: qui hanno subito violenza da parte dei due, abusi che sono stati riconosciuti dal tribunale che per direttissima li ha giudicati colpevoli e meritevoli di una condanna a tre mesi, sospesa. Nello stesso tribunale sono state giudicate anche le ragazze, che per la guida in stato di ebbrezza si sono ritrovate una condanna, anch’essa sospesa, a due mesi.

Non è la prima volta che un episodio del genere, con il coinvolgimento dei poliziotti, accade in Tunisia. Che, a dispetto della “primavera araba”, fa fatica a rendere paritario l’accesso ai diritti tra uomini e donne: solo in extremis dalla nuova Costituzione tunisina è sparita l’affermazione che definiva la donna “complementare” all’uomo, secondo la visione islamica. Nell’articolo 28 sella Costituzione al posto della parola “complementarietà” è apparsa la locuzione “uguaglianza di genere”.

BlitzQuotidiano

 

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.