autobusPERUGIA Il Comitato per il monitoraggio e la vigilanza sull’amministrazione regionale ha ascoltato i vertici di “Umbria Mobilità Esercizio” per un’audizione sulla situazione della nuova società. L’azienda sta iniziando a gestire concretamente l’operazione di passaggio ai nuovi soci, che vede l’Umbria come la prima regione in cui Busitalia sperimenta l’integrazione totale del sistema mobilità. La gara per il servizio verrà fatta dopo l’approvazione in consiglio regionale delPiano trasporti e del Piano di Bacino. Il piano di rientro con Roma Tpl, per i 50 milioni di credito vantati da Umbria mobilità, si è bloccato dopo la restituzione di 6 milioni sui 20 previsti per il 2013. “Ora intendiamo riscrivere l’accordo su basi finanziarie più solide per Roma Tpl – ha sottolineato il presidente dell’azienda Luca Caporizzi – anche perché il piano di rientro prevedeva uno sconto, che va rivisto, sugli interessi maturati sui 50 milioni di debito”. Busitalia ha preso l’impegno di abbassare l’età media del parco mezzi da 12 a 10 anni con l’acquisto di 300 autobus. Il Comitato, nella prossima seduta, ascolterà l’assessore regionale ai Trasporti per chiarire alcuni punti sollevati nel corso della riunione.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.