Valentina-Vezzali-record-assoluto-di-assenzeValentina Vezzali, schermitrice di fama mondiale e deputata della XVII Legislatura eletta con Lista Civica ha un 0,19% di presenze in Parlamento.

Il regolamento parlamentare prevede che i parlamentari assenti alle votazioni subiscano unadecurtazione dalla diaria: sono 206,58 euro per ogni assenza nelle sedute in cui si svolgono votazioni.

Ma questo non vale per Valentina Vezzali. Infatti quelle della schermitrice, non possono essere definite assenze perchè durante la Legislatura è risultata essere in missione: sono missioni, le grandissimi gesta della parlamentare jesina nelle gare di fioretto, culminate con i mondiali di Budapest.

Della missioni di Valentina Vezzali parla anche Mariagrazia Gerina sul Fatto Quotidiano: “Eh già perché impegnata a tirar di fioretto sotto i riflettori di tutto il mondo, negli atti della Camera dei deputati Valentina Vezzali risulta in “missione. Una missione assai lunga che è iniziata a maggio e quasi coincide fin qui con il suo intero mandato. Dovuta anche al fatto che tre mesi fa Vezzali ha messo al mondo il suo secondogenito. Tanti auguri. Ma se le parlamentari neo-mamme hanno il diritto a essere considerate in ‘missione’ per conciliare maternità e impegno politico, la missione continua per le onorevoli atlete tornate a combattere?”

L’interrogativo di Mariagrazia Gerina offre un primo spunto di riflessione sulladifferenza tra missioni parlamentari e assenze. La lettera circolare sulle modalità applicative delle norme del regolamento in materia di missioni (art. 46, comma 2) specifica che possono essere considerati in missione (dunque presenti ai fini del numero legale) ‘i deputati che siano impegnati per incarico avuto dalla Camera fuori della sua sede o, se membri del Governo, per ragioni del loro ufficio’.

Altre polemiche sono state sollevate dal deputato del M5S, Simone Valente, membro della commissione Cultura che ha sottolineato che ‘preparare adeguatamente un’Olimpiade non è cosa che si possa fare nei ritagli di tempo o nei week end. E’ quindi lecito chiedersi come farà la deputata di Lista Civica, Valentina Vezzali, a conciliarefino in fondo l’attività di parlamentare con quella di schermitrice, dal momento che la fiorettista azzurra intende concludere la sua carriera con le Olimpiadi di Rio 2016′’.

La risposta dell’ufficio stampa di Lista Civica ha tentato di sminuire l’intervento di Valente (M5S): “[…] dimostra come i parlamentari del M5S continuino a intervenire con argomenti facilmente populisti ma inconsistenti. Sorprende che l’onorevole Valente, in un Parlamento stracolmo di professionisti che continuano a esercitare la propria professione, magari approfittando a fini privati della notorietà che gli viene dall’essere parlamentari, concentri la propria attenzione su Valentina Vezzali, che ha rappresentato l’eccellenza e l’orgoglio dello sport italiano nel mondo […]“.

Quelle di Valentina Vezzali sono dunque considerate ‘missioni’ ma non possiamo allo stesso tempo, non considerarle assenze.

Qui potete leggere l’intero Articolo 46, comma 2.

Qui potete leggere il profilo della Vezzali su OpenPolis.

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.