PARCOTERNI Presentato a Palazzo Spada il piano attuativo di iniziativa privata a Valenza, lungo via Ippocrate. Un intervento urbanistico di iniziativa privata che prevede la realizzazione, oltre che di abitazioni private, anche di una scuola materna, di verde pubblico, parcheggi e di miglioramenti alla viabilità e di una piazza pedonale.Queste opere pubbliche, pari a oltre 700mila euro, saranno eseguite grazie alla applicazione della recente legge regionale su perequazione, premialità e compensazione.  Un provvedimento del giugno scorso che consente la realizzazione di infrastrutture a fronte di una premialità urbanistica che può riguardare sia le cubature che una maggiore flessibilità sulle destinazioni d’uso. Nell’ambito di questo accordo la scuola materna sarà di circa 400 metri quadri coperti, conforme agli standard di edilizia scolastica e potrà ospitare due sezioni.  L’area verde sarà a servizio sia della scuola che dell’intervento residenziale di circa 10 mila metri cubi.  Il piano attuativo prevede, inoltre, la realizzazioni di opere di urbanizzazione primaria per circa 350 mila euro, comprendenti viabilità, parcheggi, due ponticelli  pedonali sul fosso di Valenza e le infrastrutture a rete. L’edificio scolastico, invece, ha un valore di circa 260 mila euro. “Questa operazione urbanistica  – ha detto l’assessore all’Urbanistica Marco Malatesta – è rilevante non solo perché va a completare un tratto urbano destinato quasi esclusivamente a residenziale, ma soprattutto perchè da una risposta a un problema annoso, quello della inadeguatezza dell’attuale edificio che ospita la scuola materna. Questo è stato possibile grazie  anche alla normativa regionale  che ha dato una  ulteriore conferma alle procedure in casi analoghi già adottate da questa amministrazione comunale. Rilevante anche il ruolo della Circoscrizione Sud nell’individuare le criticità che troveranno risposta con questo  intervento  i cui tempi di attuazione sono previsti in 4 anni”.  Alla conferenza stampa, tra gli altri, ha preso parte anche l’assessore regionale all’Urbanistica Fabio Paparelli: “L’intervento centra appieno lo spirito della normativa regionale, anzi è la sua prima applicazione concreta sul territorio regionale. Questo è stato possibile grazie anche all’intesa e la collaborazione tra la Regione e il Comune di Terni”.  Gianfranco Chiacchieroni, presidente della 2° Commissione regionale, ha evidenziato il primato del comune di terni e che la procedura adottata, oltre a grandi vantaggi economici, porta ad uno snellimento dei passaggi burocratici, con riflessi senza dubbio positivi sulla realizzazione dell’intervento”.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.