ast rotoliROMA A termine dell’incontro che si è concluso nella tarda mattinata di mercoledì 29 maggio, a Roma, al ministero dello Sviluppo Economico, sul futuro dell’Ast e che ha visto la partecipazione del sindaco Leopoldo Di Girolamo, dell’assessore allo Sviluppo Economico Sandro Piermatti, del sottosegretario De Vincenti, dei rappresentanti di Outokumpu e della Presidenza del Consiglio dei ministri, gli amministratori ternani, Leopoldo Di Girolamo e Sandro Piermatti, hanno rilasciato una dichiarazione in cui sostengono che “Il giudizio è fortemente negativo, Outokumpu si è rilevata deludente ed evasiva, ad iniziare dalla richiesta di non allungare i tempi. Il confronto è stato insoddisfacente, non abbiamo ricevuto nessuna delle risposte richieste né delle rassicurazioni avanzate dal territorio, dalle forze sociali, dalle istituzioni locali,  regionali e dal Governo italiano. L’azienda non ha chiarito in nessuno modo gli elementi problematici in campo, né sui termini della proroga, né sui piani industriali, né sul mantenimento operativo e competitivo dello stabilimento ternano peraltro in una fase assai complessa del mercato mondiale dell’acciaio. L’unica nota positiva è il ruolo e l’operato del governo che già con la lettera di Letta ad Almunia sta  lavorando ai massimi livelli europei, nella piena convinzione che la vicenda dell’Ast di Terni ha una valenza nazionale e internazionale.  La task force  che vede la Presidenza del Consiglio e il ministero dello Sviluppo Economico, interamente dedicata alla situazione dell’Ast, è una garanzia di impegno e di operatività ai massimi livelli.  Chiediamo, tramite questa, che le istituzioni locali si relazionino anche con  il commissario europeo e con il delegato finanziario che deve fare il monitoraggio sul rispetto delle condizioni  e delle garanzie nella individuazione della nuova proprietà”.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.