carabinieri passignanoVERONA –Ha tentato di uccidere suo marito“. Questa l’accusa con cui i carabinieri hanno arrestato il 4 settembre Renata Speri. La donna di 68 anni e originaria di Verona avrebbe fatto ingerire al congiunto psicofarmaci in dosi tali da causargli uno stato comatoso.

L’uomo è ricoverato in gravi condizioni all’ ospedale di Bussolengo, in provincia di Verona. La Speri ha negato le accuse, ma gli inquirenti avrebbero raccolto elementi indiziari che hanno portato all’arresto della donna a Villafranca.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.