ACQUA-SANGEMINISAN GEMINI I sindacati di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Ui della Sangemini, Sangemini Fruit e Amerino, unitamente alle Rsu di stabilimento sono fortemente preoccupate rispetto ai ritardi che si stanno accumulando. E’ infatti scaduto il termine del 15 giugno per la riconvocazione del tavolo di crisi, come da accordi tra le parti presi nell’ultimo incontro in Regione. Sono passati più di dieci giorni in un silenzio assordante e i lavoratori chiedono perciò l’immediata riconvocazione del suddetto tavolo. I sindacati inoltre denunciano il perdurare di comportamenti unilaterali da parte della proprietà, vedi il mancato riconoscimento degli aumenti contrattuali oppure la decisione di fermare lo stabilimento di Amerino senza alcuna comunicazione preventiva. La partecipazione massiccia allo sciopero provinciale del 18 giugno ha voluto testimoniare l’estrema preoccupazione di tutti rispetto allo stato delle cose. Se entro le prossime ore non verrà definita la data per un nuovo incontro istituzionale, la mobilitazione ripartirà, anche con modalità eclatanti!

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.