castiglione_violenza_carabiniereCASTIGLIONE IN TEVERINA – Violenza sessuale, stalking, abuso d’ufficio. Sono le accuse mosse dagli inquirenti a G.O., il brigadiere di Castiglione in Teverina finito agli arresti domiciliari dopo le denunce di un ventenne.

Secondo le accuse, l’uomo avrebbe conosciuto il ragazzo diversi anni fa e, col passare dei giorni, avrebbe sviluppato una vera e propria ossessione nei suoi confronti, degenerata in violenze sessuali che il giovane inizialmente non aveva denunciato.

Il carabiniere arriva addirittura al punto di convocarli in caserma senza motivo, quando l’edificio era deserto, con il solo fine di abusare di lui. A scoprire il tutto sarebbero stati gli stessi colleghi dell’uomo, che una volta raccolta la denuncia del ragazzo, che alla fine aveva deciso di raccontare tutto, avevano iniziato a indagare.

Il ragazzo viveva in uno stato di totale angoscia, incapace di dire no all’uomo per paura di eventuali ritorsioni. Da qui le accuse anche di stalking e abuso d’ufficio: l’uomo è ora atteso dall’interrogatorio.

viterbonews24

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.