lo_scalo_terni-300x211TERNI E’ stata disposta, dal questore Belfiore, la chiusura per 30 giorni de “Lo Scalo Social Club”, la discoteca, all’esterno della quale, è avvenuto l’accoltellamento di Oltjan Nela, il giovane albanese coinvolto in una rissa.

Come scrive UmbriaDomani:

 Il sostituto procuratore Raffaele Pesiri, sta valutando in queste ore quale reato contestare all’albanese 21enne, reo confesso, che avrebbe compiuto materialmente l’aggressione, cioè omicidio con dolo eventuale od omicidio preterintenzionale. La contestazione verrà riformulata anche per i tre presunti complici ternani di 28, 32 e 34 anni accusati di concorso in omicidio e favoreggiamento.

Dalla ricostruzione compiuta dagli inquirenti, Oltjan Nela arebbe stato colpito all’addome con un coltello dalla lama sottile, fatto ritrovare poi dall’albanese arrestato, durante una rissa, iniziata all’interno della discoteca e poi degenerata fuori, per alcuni apprezzamenti che la vittima avrebbe rivolto alla fidanzata di uno dei tre ternani del gruppetto. Secondo l’avvocato Massimo Proietti, legale dell’albanese in carcere, quest’ultimo avrebbe agito per legittima difesa.

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.