ROMA – Oltre sei milioni di euro in beni sono stati sequestrati dai finanzieri del Comando Provinciale al noto imprenditore romano, Enzo Addari, 63 anni. Nelle indagini sono stati coinvolti anche Manuel Addari e Edi Gay, figlio e ex moglie dell’imprenditore, e Jean Michel Dominique Orts, compagno di quest’ultima. Questi ultimi tre erano già stati arrestati nel 2010, per associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta a danno di diverse società operanti nel campo delle pulizie.

Le successive indagini hanno fatto emergere che i beni oggi sequestrati sono stati acquisiti dagli stessi – a fronte della dichiarazione di redditi esigui o addirittura nulli – reimpiegando i proventi illeciti delle attività illecite. Si legge, infatti, nel provvedimento di sequestro disposto dal tribunale di Roma, su richiesta della procura, che a motivare il sequestro è la «macroscopica sproporzione tra il patrimonio accumulato negli anni e le apparentemente modeste capacità reddituali» della famiglia Addari. A finire sotto sequestro 10 lussuosi appartamenti (9 ubicati nel quartiere dell’Eur e uno ad Anzio), 2 automezzi, una cassetta di sicurezza, polizze vita e disponibilità liquide.

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.